Inquinamento acustico - Mappa acustica strategica

 

Il D.Lgs n. 194/05 “Attuazione della Direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione ed alla gestione del rumore ambientale” introduce l’obbligo di elaborare la mappatura acustica strategica degli agglomerati urbani e di predisporre il piano d’azione. La mappatura acustica strategica ha lo scopo di rappresentare la distribuzione dei livelli di rumore Lden (livello diurno/serale/notturno) e Lnight (livello notturno) sul territorio per effetto di tutte le sorgenti sonore in esso presenti (strade, ferrovie, aeroporti, ecc.). La mappatura si distingue dunque dalla Classificazione Acustica del territorio comunale, rispondente alla legge quadro 447/95, che rappresenta invece i valori limite di rumorosità da rispettarsi nel territorio comunale.

A fronte della Delibera di Giunta regionale del 29 ottobre 2008 N° VIII/008299 della Regione Lombardia, il Comune di Brescia si è attivato per la redazione della mappatura acustica strategica, in ottemperanza del Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 194 e s.m.i. “Attuazione della direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale”.

 

La mappatura acustica strategica dell’agglomerato di Brescia è aggiornata a giugno 2017 e, in accordo con quanto richiesto dal D.Lgs n. 194/05 e s.m.i. “Attuazione della direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione del rumore ambientale”, fotografa il clima acustico generato dall’insieme delle infrastrutture ferroviarie con più di 30.000 convogli/anno ed infrastrutture stradali con più di 3.000.000 di veicoli circolanti all’anno.

La Relazione della Mappatura Acustica Strategica 2017 è qui consultabile Relazione informativa dell'attivitá condotta.

 

Documenti allegati alla pagina